Scopri i nostri atleti

Scopri le loro imprese

DOVE L’ALPINISMO È EROICO

Dopo il primo periodo di acclimatamento in alta quota siamo decisi: il tempo è bello ed il sole rende dolce l’avvicinamento alla parete.

ACCLIMATAMENTO IN ALTA QUOTA

Dopo l’arrivo al campo base, non c’è molto tempo per acclimatarsi.

VERSO IL CAMPO BASE E OLTRE

Dopo le 25 ore di pulmino con un unico autista che si rifiuta di fermarsi a dormire, riparte l’avventura.

UNA STAGIONE DA INCORNICIARE

Le ultime tappe di Coppa del Mondo (13-16 settembre) sono state speciali.

IL MIO PARKOUR

Francia, primi anni ’90: nasce il parkour. In Italia arriva attorno al 2005 e nel 2017 il CONI lo riconosce come disciplina ufficiale.

PAKISTAN 2018: IL VIAGGIO

Sono proprio le alte vette del Karakoram la nostra meta; quelle cime sconosciute sono capaci di solleticare la fantasia di tutti gli alpinisti.

A CACCIA DELLA GARA PERFETTA

Un viaggio infinito: partenza da casa alle 10 del mattino e arrivo a destinazione alle 6 del giorno dopo!

IL MURO DEL TRENTESIMO CHILOMETRO

Affrontare una gara, qualsiasi sia la sua distanza, non è un “gioco”… ma non deve essere una costrizione, né una privazione.

LO SPORT È UNA SFIDA CON TE STESSO

Vivendo in una città come Belluno, è difficile non appassionarsi alle attività all’aria aperta e allo sport. Amo la montagna e gli spazi sconfinati in generale.

4 VOLTE SUL PODIO

Le gare sono iniziate bene: il week-end a Torsby, in Svezia, mi ha permesso di salire i gradini del primo podio stagionale: nella gara d’esordio.

NONOSTANTE IL VENTO CONTRARIO

Contesto: XVIII Giochi del Mediterraneo, Tarragona, luglio 2018.

UN GIORNO ALL’IMPROVVISO

Un giorno scopri di avere un talento. Decidi di dedicare la tua vita a un preciso obiettivo. No, quel giorno non corrisponde a qualche vittoria…

COPPA DEL MONDO STO ARRIVANDO!

La ricerca della condizione fisica ideale è sempre difficile per me.

ALLENARSI STRADA FACENDO

Siamo alla vigilia del Progetto Pakistan 2018. Il nostro primo obiettivo è il Kiris Peak, a sud del massiccio del Masherbrum.

UN PAPÀ ALLENATORE

Non è facile la vita dell’atleta… soprattutto alla mia età. Soprattutto dopo aver capito che hai la possibilità di arrivare sul tetto del mondo.

ROSE DEI GHIACCI

Una caratteristica delle mie spedizioni? Molte sono compiute in compagnia di altre donne. Sono convinta che noi sportive siamo più portate.

IL CIELO SOPRA DI ME

Una volta che cominci è difficile smettere. La montagna ti regala qualcosa di unico, qualcosa che è difficile trovare nella vita di tutti i giorni.

UN PASSO DOPO L’ALTRO

Quando la società ti abitua ad andare sempre di fretta, attraversare il mondo e osservarlo con lentezza diventa quasi una presa di posizione.

E-SHOP